Montagna penalizzata, aperture solo all’aperto e coprifuoco

Aperture da oggi lunedì 26 aprile, sono così arrivate le nuove disposizioni del governo con il Decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”, queste dureranno fino al 31 luglio, ma per la montagna un’altra amara sorpresa. 

Ristoranti aperti solo all’aperto e coprifuoco alle 22.00 , con questa linea dettata ormai da un anno, prima dal governo Conte ed ora quello Draghi, la montagna ancora una volta viene fortemente penalizzata. Dopo essere stata martoriata per mesi e con la chiusura all’ultimo minuto degli impianti da sci, riceve l’ennesimo colpo basso. 

«Imporre ai ristoranti la cena e il pranzo solo all’esterno significa escludere a priori le zone montane, dove le condizioni climatiche, anche in piena estate, non consentono di stare all’aperto se non per pochissime sere, forse a pranzo se le condizioni meteo sono favorevoli».

Ad Antrona 1000 metri, Cheggio 1500 metri, Andolla 2000 metri ed altre attività di ristorazione/bar in valle che finalmente speravano nell’estate per riprendersi da un inverno di fatto inesistente, devono ancora subire. Inoltre con il coprifuoco alle 22, i ristoratori non possono nemmeno organizzare le cene su due turni serali alle 19 e alle 21 , in questo modo si viene privati non solo della libertà di muoversi ma anche quella di fare qualche guadagno dopo un anno da dimenticare.

Non possono condannare così la montagna , siamo di fronte a un problema economico e sociale enorme, perchè stiamo togliendo la possibilità di futuro e posti di lavoro in un settore – quello del turismo – che costituisce il 34% del PIL italiano. Ci auguriamo che il Governo, magari alla luce di un nuovo miglioramento dei contagi, decida di rivedere e di fare qualche correzione. Le nostre attività ovviamente sono pronte a lavorare seguendo tutti i protocolli di sicurezza dettati dal Governo, ma dobbiamo ripartire  con regole diverse altrimenti i danni saranno ingenti. 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Contattaci

Siamo a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande

indirizzo:

            www.valleantrona.com                 28841 Antrona Schieranco      contatto : +39 3386786535

×

Buongiorno!

Siamo a disposizione su WhatsApp per qualsiasi tua domanda

× Come posso aiutarti ?