Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com
W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese

AFFILIATI VALLEANTRONA.COM


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Crespino PDF Stampa E-mail
Territorio - Salute ed erbe

IL CRESPINO

 

Berberis vulgaris in dialetto e' conosciuta come : Crespì, Berberì e Öa spinèta.
 

Il Crespino è arbusto eretto, da uno a tre metri, presenta una corteccia grigia. I suoi rami sono scanalati, formati da legno duro e giallo; le sue foglie, riunite in facetti sui rami, sono di un verde chiaro, rigide, obovali, bordate di ciglia spinose. Verso maggio-giugno si riveste di fiorellini gialli, riuniti in grappoli penduti. Ha bacche color corallo, ovoidali, contenenti ciascuna, due tre semi. Il Crespino cresce lungo le siepi di pianura e nei boschi di montagna fino a 1900 metri. Della pianta si utilizzano le foglie (maggio-giugno), la scorza della radice quando e' fresca (autunno) e i frutti raccolti a settembre-ottobre. Foglie e corteccia si usano nelle inappetenze, per combattere la stitichezza e i disturbi delle vie urinarie. Come lassativo si consiglia il decotto: bollire 40 grammi di corteccia in un litro di acqua per 10 minuti e lasciare in infusione per altri 10 minuti (tre tazze al di' ). Le bacche del crespino, ricche di acido citrico e malico, sono dissetanti, diuretiche, febbrifughe e antiffettive. Le foglie del crespino e i germogli freschi si possono mangiare in insalata, mentre con il succo delle bacche, allungato con 80% di acqua, si prepara un buon aceto.

Il genere Berberis comprende circa 450 specie caducifoglie e sempreverdi, arbustive, con fiori appariscenti.
Pianta originaria e diffusa in tutta Europa . Lo si può trovare al margine del bosco, negli arbusteti in ambiente arido e caldo , nelle siepi, nei boschi radi a pini e querce, su suoli limosi o argillosii, in genere profondi e ricchi di basi e di nutrienti, spesso calcarei.. Essendo l' ospite intermedio della "ruggine nera"del grano è stato da sempre estirpato , divenendo introvabile, negli ambienti coltivati a cereali.

Berberis vulgaris L. Famiglia :  Berberidaceae
Foglie : caduche , semplici a forma ellittica di colore verde intenso e lucido, il fusto è dotato di spine di 1-2 cm poste sull' ascella fogliare 
Fiori: ermafroditi , giallastri, infiorescenze a grappolo pendulo. Fioritura nel mese di pr/giu 
Frutti : bacche ovoidali di 10 mm , rosse a maturità
Portamento: arbusto, raggiunge i 2 m 

 

Crespino
 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Search Contacts Search