Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com
W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese

AFFILIATI VALLEANTRONA.COM


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Autunno tempo di funghi PDF Stampa E-mail
Lunedì 01 Ottobre 2012 00:00

Funghi di montagna? Attenzione e prudenza nel raccogliergli e mangiarli

Autunno, stagione di funghi.

Ma...... attenzione, com’è d’obbligo gli esperti non evitano di raccomandarsi per tutelate la nostra sicurezza. Questa volta il decalogo porta la firma dell’ U.N.P.I.S.I. (Unione Nazionale del Personale Ispettivo Sanitario d’Italia) che ha emanato una nota nella quale si trovano preziosi consigli per evitare di entrare anche noi a far parte di quei 40.000 casi di intossicazione che ogni anno si registrano in Italia. 
Prima di tutto un’informazione che non tutti sanno: un fungo può (e dovrebbe) una volta raccolto essere portato presso gli Ispettorati Micologici delle Aziende USL che gratuitamente sono tenuti a controllarne la commestibilità e rilasciare un vero e proprio certificato di sicurezza. 
Ma ecco di seguito alcuni suggerimenti per divertirsi in sicurezza: non raccogliere tutti i funghi che si trovano e lasciarli dove si trovano se si presentano fradici, ammuffiti o in qualche modo alterati, non raccogliere funghi in zone inquinate e conservarli in contenitori rigidi e aerati che permettano la disseminazione delle spore ed evitino la fermentazione. 
Gli esperti, inoltre, sfatano qualche falso mito: non esistono metodi "popolari" per verificare la velenosità di un fungo (dimenticate la prova dell’aglio…), né metodi di cottura che trasformano un fungo velenoso in uno commestibile; ogni fungo, anche quello più comune, deve essere consumato solo dopo la cottura, perché le alte temperature distruggono le tossine comunque presenti, niente funghi alle donne in gravidanza, ai bambini, alle persone sofferenti di patologie al fegato e allo stomaco
Se non siete proprio portati per passeggiate all’alba in montagna e preferite il venditore sotto casa vostra, non acquistate funghi che non siano contenuti in vaschette recanti un’etichetta delle Asl. 
Infine ricordate: se, dopo aver mangiato dei funghi, lamentate un qualsiasi disturbo correte al Pronto Soccorso, portando con voi i resti dei funghi (anche quelli che avete buttato nel cestino dell’immondizia).

Comunque buon raccolto a tutti.....

Autunno tempo di funghi
 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Search Contacts Search