Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com
W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese

AFFILIATI VALLEANTRONA.COM


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Murales Valle Antrona

Artista Dado da Vila

Il Murales di Villadossola vuole esprimere l\\\\\\\'antica arte del vendere teli di \\\\\\\"Can\\\\\\\" (canapa) ai mercanti lungo la strada Antronesca.

I due personaggi tengono in mano un vecchio telo di canapa e lo espongono lungo la mulattiera. La meriadiana inserita nel telo vuole esprimere che il tempo meteorologico non cambia (se non in modo impercettibile) mentre le tradizioni (oggi giorno) passano velocemente.Fissare questi momenti in scritti o in immagini è un modo di tramandare la memoria storica di un ambiente. 

Artista \"Dado da Vila\"

Il Murales del Boschetto vuole rimarcare una tradizione che ancora oggi persiste \"Polenta e Saracc\".

Su pergamena viene esposta l\'antica tradizione del mercoledì dopo il carnevale, magro e digiuno per la fede cristiana, dove al Boschetto si facevano Polenta e Arringhe Salate (Sareacc) e qualche salamino. Un prede benedice questa tradizione quasi per dare il benestare di mangiare qualche pezzo di salamino (è l\'espressione del tempo che cambia.....)

Artista \"Giorgio da Valegia\"

Il Murales di Cresti vuole esprimere la semplice accoglienza della Valle Antrona. I calcinacci appena tolti scoprono un\'antica finestra di un muro in sasso ; si affacciano a questa apertura un uomo e una donna in costume che danno il benvenuto. La finestra non ha antoni per significare che chi viene in Valle è sempre ben accolto senza chiusure. I calcinacci appena tolti stanno a significare la voglia di riscoprire e mantenere il proprio passato per trasmetterlo al futuro.

Artista \"Massimo Cigalotti\"

Il Murales di Viganella (Casa Vanni) vuole esprire la riscoperta degli antichi mestieri. La breccia nel muro scopre, insieme alla torchiatura delle vinacce, anche la macinatura delle noci perpoterne ricavare l\'olio per il condimento e per il lume.

Viganella dopo la lavorazione del ferro di Ogaggia si adatta alla coltivazione della vite e delle noci per poter commercializzare il vino e l\'olio attraverso i mercanti che passavano dalla Strada Antronesca.

Sul territorio di Viganella fino a poco tempo fà esistevano 6 locali con grossi \"Torchi a leva\" con affiancato anche la macina per le noci. Nel 2008 si scopre in uno di questi locali, sotto una pila di legna, una antica pressa in legno adoperata sotto il toschio a leva per ricavarne l\'olio di noce.

Artista \"Gisberto Fontana\"

Il Murales della frazione Madonna vuole esprimere la riscoperta delle antiche lavorazioni.

L\'uomo qui rappresentato è un antico minatore che crede ancora che le miniere dell\'Oro di ANtrona hanno ancora qualcosa da sfruttare, trasporta fuori dalla miniera del materiale da analizzare ma anche dei tronchi da conservare per il futuro.

L\'esposizione del murale è fatta come se fosse un \"telo\" un vecchio documento come ce ne sono tanti negli archivi, da riscoprire.

Artista \"Paolo Stefanelli\"

Il Murales di ANtronapiana vuole esprimere una storia culturale che sta per svanire ...

La breccia nel muro scopre due donne in costume tipico di Antrona intente a filare la lana, una semplice operazione che non si fa più. La lana non serve quasi più, il bestiame continua a diminuire e le donne che portano con orgoglio il costume stanno per lasciare l\'ambienti di Antrona.

Si vuole con questo dipinto fermare per i posteri questi antichi momenti. 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Cerca Contacts Cerca