Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com
W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Ecco cosa fanno oltre oceano i grandi leader politici PDF Stampa E-mail
Martedì 05 Febbraio 2013 14:07

Ecco i programmi dei grandi leader politici oltre oceano,mentre i nostri non sanno nemmeno di cosa si tratta e quali conseguenze positive avrebbe sullo sviluppo economico !!!

 

La nuova proposta del governo di Washington che sta scatenando la polemica da parte dei colossi delle telecomunicazioni come Att, T-Mobile e Verizon Wireless è quella di una gigantesca rete wi-fi gratuita che copra tutti gli Stati Uniti

Il piano per la rete wi-fi "coast to coast" è stato messo a punto dal presidente della Fcc, l'agenzia federale sulle comunicazioni, e sottoposto ai cinque membri della commissione. Certo, ci vorranno anni per fare diventare operativo il piano, ma una volta ultimata la rete consentirebbe ai consumatori Usa di telefonare e navigare sul web gratis, senza la necessità di usare i piani (a pagamento) per la navigazione sulle reti 3G e 4G degli operatori mobili. Che stanno montando una campagna di lobby per osteggiare il progetto a livello politico.

Favorevoli anche i giganti dell'hi-tech, da Google a Microsoft, che avrebbero solo da guadagnare dalla sempre maggiore diffusione di internet. Il colosso del search ha già realizzato reti wi-fi libere in alcune zone della Silicon Valley e a New York, nel quartiere di Chelsea, denso di gallerie d’arte e uffici hi-tech, ma anche si scuole pubbliche e case popolari, destinata a diventare la più vasta zona franca dell’isola dei grattacieli. Proprio il Ceo di Google, Eric Schmidt, consigliere di Obama in materia di digital economy e sicurezza informatica, sarebbe secondo alcuni il vero ispiratore del progetto.

Fino a 20 anni fa l’Italia era considerata la 6^ potenza economica mondiale ma sappiamo tutti che negli ultimi tempi la situazione è mutata e di molto; inutile stare qui a raccontare la gravissima crisi che sta attraversando il nostro “bel paese”, concentriamoci, invece, su un aspetto forse sin troppo sottovalutato dai governi in carica negli ultimi 10 anni: parliamo dello stato delle nostre connessioni  internet, il volano per lo sviluppo economico nel XXI secolo.

Ebbene, snocciolando i dati di Akamai, una società americana, emerge che il nostro paese è nelle ultime posizioni in Europa per velocità media, dietro di noi solo Polonia e Spagna, ma a guardare bene la classifica mondiale emerge che siamo comunque nella Top 50 e precisamente al 22^ posto con una velocità di connessione media di 3,00 Mb/s. A guidare la classifica sono le tigri asiatiche che piazzano tre paesi nei primi tre posti, nell’ordine:  Korea del Sud, Hong Kong e Giappone.

Sappiamo tutti che lo sviluppo economico futuro tanto dipenderà dalle infrastrutture delle telecomunicazioni, speriamo, allora, che il nostro paese resti al passo delle altre grandi nazioni attraverso il potenziamento delle reti già esistenti, accompagnato, magari, da una riduzione dei costi, certamente non adeguati ai servizi che i vari operatori telefonici offrono oggi.

Ovviamente, per consentire ciò è necessaria una sinergia di forze non soltanto imprenditoriali ma anche politico – amministrative; solo scelte di governo mirate con opportuni investimenti nella banda larga consentiranno, infatti, all’Italia di non perdere il treno dello sviluppo delle telecomunicazioni in un prossimo futuro, quando il telelavoro, la formazione scolastica e gli altri servizi amministrativi potranno essere totalmente gestiti da casa con un considerevole risparmio di tempo e denaro non solo per i cittadini ma anche per lo stesso Stato; tutto ciò comporterà sicuramente anche la nascita di nuove figure professionali e, conseguentemente, di nuove opportunità di lavoro.

Ecco cosa fanno oltre oceano i grandi leader politici
 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Search Contacts Search