Immagini della Valle

Copyright

Copyright © 2007 - | www.valleantrona.com
W W W . V A L L E A N T R O N A . C O M
EnglishItalianSpanishFrenchGermanJapanese

AFFILIATI VALLEANTRONA.COM


 
Ospitalità nel Parco Naturale della Valle Antrona
Oratorio di Bordo - Album Fotografico PDF Stampa E-mail
Album fotografico - Bordo
Indice
Oratorio di Bordo - Album Fotografico
Pagina 2
Tutte le pagine

 

ORATORIO DI BORDO

 

 I documenti che riguardano questo Oratorio ci attestano che la sua costruzione non fu realizzata nel tempo previsto per la solita mancanza di fondi e che il suo completamente si ebbe, dopo alcuni interventi, solo dopo la metà del secolo XVII.

Oratorio di Bordo - Pianta Oratorio

1. Presbitero    - 2. Corpo    - 3. Sacrestia


Oltre la struttura muraria era infatti necessario farne la decorazione e fornirlo delle necessarie suppellettili per la celebrazione delle messe, che a loro volta dovevano essere "fondate" in numero di almeno una per ciascun mese dell'anno, per assicurarne la continuità.
Il primo inventano che ce lo dice esistente è quello del 20 Luglio 1643, fatto dal Curato don Alberto Lobbia.
 Il coro è stato completamente costruito, voltato e imbianchito, con due finestre ai lati ed una mezzaluna verso sera, essendo orientato da Ovest verso Est.

Vi è la porta con le due finestre devozionali ferrate in facciata. Una campanella è sospesa sopra il muro del coro.
Il corpo è costruito, ma non voltato e l'intero Oratorio è coperto da un tetto in piode. I lavori continuarono e quando tutto fu pronto per entrare in funzione, dopo oltre 20 anni dalla posa della prima pietra, fu finalmente possibile fare al Vescovo la richiesta perché venisse benedetto per potervi far celebrare la S. Messa.
 Le funzioni religiose nell'Oratorio di Bordo, in 'conseguenza dell'abbandono della montagna e della frazione, si ridussero alla sola festa del Patrocinio di S. Giuseppe, che si protrasse fino al 1950, dopo di che l'Oratorio rimase chiuso ed in pratica lasciato in abbandono.
Più recentemente fu fatta dal parroco al vescovo la richiesta di dissacrarlo e destinarlo ad uso profano.
Gli arredi furono in parte recuperati. Resta tuttavia ancora, per la parte muraria, in un discreto stato di conservazione, in attesa, speriamo, di un vivace restauro del culto e della memoria favoriti, presumiamo, da un collegamento vivario più comodo con tutte le altre frazioni abitate.

bordo chiesa3.JPG (218707 byte)  bordo chiesa retro.JPG (262119 byte)

bordo chiesa campanile.JPG (306764 byte)   bordo chiesa particolare tetto.JPG (257836 byte)   bordo chiesa4.JPG (179484 byte)   

Essendo una chiesa sconsacrata siamo  incuriositi di vedere cosa troviamo all'interno entriamo

bordo chiesa portone ingresso.JPG (265782 byte)



 

Alberghi / Ristoranti

Partner

Banner
Banner
Banner
Banner

Cerca nel sito

Sondaggio del sito

Dai un voto al nostro sito ?
 

Utenti dal 03.2007

Main page Contacts Search Contacts Search